Tragedia del MV Dona Paz

blog-img

Il più mortale disastro marittimo del ventesimo secolo

MV Doña Paz era un traghetto passeggeri costruito in Giappone e registrato nelle Filippine con una capacità di 608 passeggeri.

Quel giorno del 20 dicembre 1987, sebbene risultassero registrati a bordo 1.493 passeggeri e 59 membri dell'equipaggio, la nave aveva in realtà  un totale di circa 4.341 passeggeri non figuranti nel libro di bordo: era il periodo natalizio e i biglietti per il passaggio erano a bassissimo prezzo per favorire gli spostamenti in vista delle festitivtà. 

Inoltre fu affermato che la nave non aveva la radio e che i giubbotti di salvataggio erano chiusi a chiave.

Verso le 22:30, il traghetto era a Dumali Point, lungo lo stretto di Tablas , vicino a Marinduque; il tempo in mare quella notte era limpido, ma il mare era mosso.
Mentre la maggior parte dei passeggeri dormiva, Doña Paz si è scontrata con la MT Vector , una petroliera in rotta da Bataan a Masbate . Vector trasportava 1.050.000 litri   di benzina e altri prodotti petroliferi di proprietà di Caltex Filippine. 

La collisione provocò un immediato incendio a bordo della MT Vector che si diffuse subito  sulla Dona Paz .

I sopravvissuti hanno ricordato di aver sentito lo schianto e un'esplosione, che provocò il panico sulla nave: l'equipaggio non seppe far fronte all'emergenza e  le fiamme si diffusero rapidamente su tutta la nave e anche il mare intorno alla nave stessa ardeva in fiamme.

L'incidente provocò la morte di circa 4.375 persone, e solo 26 sopravvissuti furono recuperati dall'acqua. Ventiquattro di loro erano passeggeri del Doña Paz, gli altri due erano membri dell'equipaggio del Vector MT.

Entrambe le navi affondarono in circa 545 metri   di acqua nello stretto di Tablas infestato da squali .

Potrebbero interessarti...

Attentato alla discoteca di Berlino
Fatti di cronaca

Attentato alla discoteca di Berlino

L'attacco terroristico alla discoteca La Belle, a Berlino Ovest

Il gennaio del grande gelo
Fatti di cronaca

Il gennaio del grande gelo

Il mese di gennaio 1985 è indimenticabile per i disagi che provocarono freddo artico e grandi nevicate.

Rivoluzione romena
Fatti di cronaca

Rivoluzione romena

La fine del regime comunista nell'Europa dell'Est

Strage alla stazione di Bologna
Fatti di cronaca

Strage alla stazione di Bologna

Uno degli attentati più drammatici dell'Italia

Strage ferroviaria di San Severo
Fatti di cronaca

Strage ferroviaria di San Severo

L'apocalisse sulla stazione di San Severo

Assassinio di Vittorio Bachelet
Fatti di cronaca

Assassinio di Vittorio Bachelet

L'assassimo del giurista e politico italiano

Le Olimpiadi di Mosca
Fatti di cronaca

Le Olimpiadi di Mosca

Il boicottaggio delle Olimpiadi del 1980

Le teste false di Modigliani
Fatti di cronaca

Le teste false di Modigliani

Forse il più grande scherzo del secolo!

Volo Aloha Airlines 243
Fatti di cronaca

Volo Aloha Airlines 243

L'incidente in volo che scoperchiò l'aereo

Strage dell'Heysel
Fatti di cronaca

Strage dell'Heysel

Un momento di grave lutto per tutto il mondo dello sport