Paninari

Lo stile “troppo giusto” dei “Wild Boys”

© Le immagini potrebbero essere soggette a copyright

Con il termine paninaro si identifica un fenomeno di costume giovanile nato nei primi anni ottanta a Milano, e da lì diffusasi in tutta Italia.

Era caratterizzavano, tra l’altro, dall’ossessione per la griffe nell’abbigliamento e in ogni aspetto della vita quotidiana, il rifiuto della politica e l’adesione a uno stile di vita fondato sul consumo, il divertimento ad ogni costo e la spensieratezza.
Fu un fenomeno totalmente apolitico, espressione giovanile dell'ondata di riflusso e disimpegno che seguì il turbolento e politicizzato decennio precedente.

Il termine  "I paninari"   deriva dai loro luoghi di aggregazione: in un’Italia appena affacciatasi alla realtà dei fast food americani, in piazza San Babila e dintorni spuntavano ad ogni angolo paninerie di tutti i tipi: Burghy, Mc Donald, Burger King oppure nella zona di Piazza Liberty dove si trova il bar “Al Panino”, dal quale scaturì l’appellativo appunto  di paninaro. 

Un giornalista del Corriere della Sera che li descrive così:

indossano giacche Moncler; jeans Levi’s o Armani, rigorosamente risvoltati sopra le caviglie per mostrare le calze Burlington; felpe Best Company, Stone Island o CP Company; polo Lacoste; t-shirt Mistral; abiti di Fiorucci o Trussardi; stivali Timberland o scarpe da barca. Completano il look cintura El Charro; occhiali Ray Ban; orologi Swatch; zaini Invicta e, per le ragazze, accessori e borse Naj Oleari e profumo Chanel.

Verso la metà degli anni '80 iniziarono ad essere diffuse anche delle pubblicazioni sul fenonemo, come ad esempio le fiviste "Il paninaro" e "New Preppy".

I paninari ascoltavano principalmente musica commerciale e disimpegnata, soprattutto pop anglosassone nelle declinazioni più in voga di quel periodo (i Duran Duran era il grueppo preferito dai più).

Avevano anche degli "avversari": i punk e i metallari erano i gruppi più in contrasto con questi giovani sognatori: la differenza consisteva proprio nell’origine degli stili.

© Le immagini potrebbero essere soggette a copyright
Video su YouToube
Documentario
Speciale documentario PANINARI a Milano (1986) Parte 2° By BIRCIDE (Il Paninaro)

Potrebbero interessarti


Scopri altri contenuti nella categoria Moda e Stili

© Le immagini potrebbero essere soggette a copyright

Piumino Moncler

Il vero e unico piumino paninaro

Tra i capi cult degli anni '80,  senza ombra di dubbio, c'è  il piumino della Moncler. L'azienda nacque nel 1952 a Grenoble ma in...

© Le immagini potrebbero essere soggette a copyright

Naj-Oleari

Un marchio colorato e fantasioso!

Naj-Oleari è marchio storico fondato nel 1916 da Riccardo Naj-Olear, un chimico che comprò una piccola azienda di cotone a...

© Le immagini potrebbero essere soggette a copyright

Mandarina Duck

Lo zaino con l'anatra

Mandarina Duck è un'azienda di moda italiana, specializzata in valigie, borse da viaggio, zaini e accessori. La sede centrale era a Bologna...

© Le immagini potrebbero essere soggette a copyright

Il chiodo

Il giubotto di Fonzie

Il chiodo è il nome con il quale in Italia viene indicato il giubbotto di pelle, tradizionalmente di colore...

© Le immagini potrebbero essere soggette a copyright

Levi's 501

Il re dei jeans

Nel 1871, a Reno in Nevada, Jacob Davis, un sarto originario della Lettonia, ebbe l'idea di utilizzare dei rivetti in rame per rinforzare i punti di...

© Le immagini potrebbero essere soggette a copyright

Invicta

Lo zaino cult degli anni 80

Una collezione di zaini di differenti modelli e colori nata nel 1906 da un'azienda inglese produttrice di sacchi per la marina militare e divenuta...

© Le immagini potrebbero essere soggette a copyright

Braccialetti di plastica

Coloratissimi. Più ne avevi meglio era!

I braccialetti di plastica furono un accessorio di moda fondamentale per gli anni 80.  Quelli di cui parliamo erano sottili tubicini colorati,...

© Le immagini potrebbero essere soggette a copyright

Scaldamuscoli

La moda di Saranno Famosi e Flashdance

Nati come indumento per i ballerini, si indossavano nella parte inferiore della gamba e la proteggevano e scaldavano  prima delle...

Leggi la Privacy Policy

Registrazione non attiva