La raccolta dei favolosi anni '80

Autobianchi Y10

La piccola aerodinamica utilitaria

Autobianchi Y10
  • Anno di riferimento: 1985

113 visite



La Autobianchi Y10, denominata in alcuni mercati esteri Lancia Y10, è un'autovettura utilitaria italiana prodotta dal 1985 al 1995, quale ultimo modello a fregiarsi del marchio Autobianchi.

L'Autobianchi Y10 debutta ufficialmente al Salone dell'automobile di Ginevra, nel marzo 1985. La nuova utilitaria ha l'impegnativo compito di sostituire degnamente la "A112", presente da quindici anni con successo sul mercato automobilistico nazionale ed internazionale.

La più importante novità nel design che colpisce il pubblico e la stampa è soprattutto la coda tronca, caratterizzata dal portellone con verniciatura in nero satinato, indipendentemente dal colore scelto per la carrozzeria. La linea della piccola scocca, marcatamente a cuneo, è molto aerodinamica, grazie al cofano motore accentuatamente inclinato, al parabrezza curvo e anch'esso parecchio inclinato, ai finestrini laterali a filo con la carrozzeria, all'assenza di gocciolatoi laterali, alle maniglie porta incassate ed alla lieve rastrematura del tetto verso la coda.

L'abitacolo presenta rivestimenti in moquette sul pavimento, di serie su tutte le versioni; rivestimenti in tessuto per i sedili e nelle versioni top di gamma rivestimenti di Alcantara su plancia, sedili e pannelli porta e, secondo i dépliant, è disponibile come optional il rivestimento dei sedili in vera pelle.

Motorizzazioni:

Y10 FIRE
Dotata del nuovo quattro cilindri FIRE (Fully Integrated Robotized Engine), con cilindrata di 999 cm³ e potenza massima di 45 CV a 5000 giri/minuto, un motore molto elastico, poco rumoroso e dai bassi consumi, che le consente di superare i 145 km/h e di accelerare da 0 a 100 km/h in 16 secondi. 

Y10 Touring
Mossa da un motore di 1.049 cm³, con potenza massima di 56 CV a 5.850 giri/minuto e coppia motrice massima di 81,4 N·m a 3.000 giri/minuto, sviluppato partendo dal quattro cilindri monoalbero, prodotto in Brasile, che equipaggiava la Fiat 127. Questa versione, esternamente, è identica alla Fire, targhetta posteriore a parte; mentre nell'abitacolo si notano i rivestimenti in Alcantara al posto dei rivestimenti in tessuto. La Touring è piuttosto vivace, con una velocità massima di 155 km/h ed un'accelerazione da 0 a 100 km/h di 14,5 secondi.

Y10 Turbo
Monta lo stesso motore della Touring, dotato però di carburatore Weber 30/32 DMTR 103/251 e turbocompressore IHI con intercooler, con una potenza massima di 85 CV a 5.750 giri/minuto e coppia massima di 122,6 N·m a 2.750 giri/minuto.  Rispetto al 1050 "aspirato" della Touring, si distingue per le valvole di scarico al sodio, i segmenti speciali, i collettori ad alta resistenza, la pompa carburante elettrica e l'accensione elettronica "Digiplex". Vanta un sistema di sovralimentazione da "formula 1" in miniatura dotato di intercooler, valvola bypass e valvola termostatica. Questa pepata versione raggiunge i 180 km/h ed accelera da 0 a 100 km/h in 9,5 secondi



Video di Autobianchi Y10 su Youtube

Spot del 1985
Spot del 1986
Spot del 1987




 



potrebbero interessarti...

Lancia Prisma
Lancia Prisma
La berlina media della Lancia
Peugeot 205 GTi
Peugeot 205 GTi
La piccola belva si casa Peugeot
Audi 100
Audi 100
La prima berlina di classe superiore Audi
Ciao
Ciao
Piaggio.
Piaggio Si
Piaggio Si
Il ciclomotore anni 80
A112
A112
Autobianchi
Alfa Romeo 33
Alfa Romeo 33
La prima vera Alfa... giovane!
Honda NS 125
Honda NS 125
La due tempi regina degli Anni 80
Ford Sierra
Ford Sierra
La vettura di classe media Ford
Fiat Panda
Fiat Panda
La piccola ma intramontabile superutilitaria