Il grande Mazinga

Il Grande Mazinger

© Le immagini potrebbero essere soggette a copyright

Il Grande Mazinger , conosciuta anche come Il Grande Mazinga è una serie televisiva anime  ideata da Gō Nagai nel 1974. La serie è il seguito della precedente Mazinga Z  ed è andata in onda in Italia nei primissimi anni '80.

Koji Kabuto, pilota di Mazinga Z, si trasferisce negli USA per motivi di studio e nel frattempo il padre, il Dr. Kenzo Kabuto, completa il progetto del Grande Mazinga: una nuova versione potenziata dell’originale Mazinga Z.

Il pilota di questo grande robot è Tetsuya Tsurugi, un ragazzo orfano adottato dal Dr. Kabuto e allenato fin da quando era un adolescente per essere il pilota del Grande Mazinga.
Il dottore alleva anche un'orfana, Jun, una ragazza a cui verrà affidato un robot dalle sembianze femminili, Venus Alfa, che aiuta il Grande Mazinga in combattimento anche se con scarsi risultati. 

Il dottor Kabuto è capo di una potente base di ricerca, la Fortezza delle Scienze, un baluardo che si oppone ad un malefico popolo invasore, il temibile Impero di Mikene, un popolo di esseri per metà organici e per metà meccanici, scacciato dalla sua terra di origine e stabilitosi nel sottosuolo.

Gli appartenenti a questa razza hanno cambiato i loro corpi in quelli di giganteschi automi con una seconda testa, solitamente incastonata nel torace. L'esercito di Mikene viene guidato dall'Imperatore delle Tenebre che comanda sette generali (ognuno dei quali rappresenta un preciso mondo animale) più il duca Gorgon, il Ministro Argos e il Generale Nero e, alla morte di quest'ultimo, soppiantato dal Gran Maresciallo Inferno.

La vicenda è lineare: il grande Mazinga è l'unico in grado di contrastare gli attacchi dei micidiali mostri dell'Imperatore delle Tenebre.

 

© Le immagini potrebbero essere soggette a copyright
Video su YouToube
La sigla
Il Grande Mazinga - Sigla (1979)
In azione
Il Grande Mazinga entra in azione

Potrebbero interessarti


Scopri altri contenuti nella categoria Cartoni animati

© Le immagini potrebbero essere soggette a copyright

Heidi

Riscoprendo la magia delle Alpi

Heidi è un incantevole cartone animato del 1974, basato sull'omonimo romanzo di Johanna Spyri. Questa affascinante serie animata ha catturato...

© Le immagini potrebbero essere soggette a copyright

Belle e Sebastien

Sebastien e il tenero cagnone bianco

E' la storia del piccolo Sebastien, un ragazzino che vive insieme al nonno in un piccolo paesino sui Pirenei. Sebastien è un ragazzo...

© Le immagini potrebbero essere soggette a copyright

Candy Candy

La dolce Candy!

Candy Candy è un manga giapponese di Kyoko Mizuki e disegnato da Yumiko Igarashi, pubblicato nel 1975 da Kōdansha. Ne venne...

© Le immagini potrebbero essere soggette a copyright

Trider G7

Watta e il gigantesco robot da combattimento

L'invincibile robot Trider G7   è un anime di genere mecha, creata nel 1980 da Hajime Yatate. La serie si compone di 50 episodi ed...

© Le immagini potrebbero essere soggette a copyright

Kiss me Licia

Licia e la sua storia di amore con Mirko

Kiss Me Licia   è un manga scritto e disegnato da Kaoru Tada, pubblicato in Giappone  nel 1982. Il manga è stato poi...

© Le immagini potrebbero essere soggette a copyright

Mazinga Z

Il preludio di tutti i robot

Mazinga Z (Mazinger Z nell'originale giapponese) è uno dei più importati robot ideato da Go Nagai nel 1972. La serie animata prodotta dalla Toei...

© Le immagini potrebbero essere soggette a copyright

I predatori del tempo

Alla difesa della storia!

I predatori del tempo è un anime giapponese prodotto dalla Tatsunoko nel 1980 trasmessa in Italia a partire dal 1985 su...

© Le immagini potrebbero essere soggette a copyright

Anna dai capelli rossi

Anna dalla chioma rossa

Il cartone animato Anna dai capelli rossi (titolo originale 'Akage no An'), prodotto dalla Nippon Animation nel 1979 è stato trasmesso per la prima...

Leggi la Privacy Policy

Registrazione non attiva