Chiodini

blog-img

L’intramontabile gioco dagli anni ’50

I chiodini sono un passatempo creativo che piace moltissimo ai bambini dagli anni 50, quando fu inventato e distribuito in Italia da Quercetti.

Inizialmente il gioco si chiamava Coloredo e già all’epoca era stato studiato per aiutare l’apprendimento dei bambini in modo divertente grazie alle varie composizioni che si potevano creare con i chiodini.

Nati come fiammiferi con la capocchia in ceralacca di differenti colori e da inserire in un foglio di cartoncino bucherellato, nel corso degli anni 80 i chiodini si sono modificati diventando spilli di plastica di differenti misure.

Durante il decennio ne furono prodotti moltissime versioni, sia per quanto riguarda i veri e propri chiodini che la base su cui andavano posti.

Lo scopo del gioco è realizzare disegni di vario genere sfruttando la base e utilizzando i chiodini dei diversi colori a disposizione. Si viene dunque a creare una sorta di mosaico in rilievo, colorato e artistico a seconda delle capacità e dell’età del bambino.

Nel 1984 i proprietari del marchio “Coloredo” decidono di vender il gioco alla ditta francese Jeu Nathan ma la produzione terminò in poco tempo. Quercetti fu costretto a cambiare nome al gioco ridenominandolo Fantacolor. 

Potrebbero interessarti...

Bebi mia
Giochi per bambini

Bebi mia

Una delle prime bambole parlanti

Fishing game
Giochi per bambini

Fishing game

Sarai tu il miglior pescatore?

Pista automobili in latta
Paciocchini
Giochi per bambini

Paciocchini

La banda dei bebè più simpatica che c'è...

Winnetou
Giochi per bambini

Winnetou

La bambola indiana

Camilla
Giochi per bambini

Camilla

La bambola col passaporto

Maglieria magica
Giochi per bambini

Maglieria magica

Lavorare la lana è un gioco da bambine!

Sylvanian Family
Giochi per bambini

Sylvanian Family

I morbidi animaletti setosi